21/04/2017

Il fiore selvatico della cicoria

image001 (1)

La cicoria selvatica (Cichorium intybus) è una specie polimorfa, in natura è diffusa in forma spontanea e ha dato origine a numerose varietà coltivate (radicchi). In passato ed anche oggi viene impiegata in cucina ed in farmacopea. In cucina l’utilizzo più frequente è quello delle foglie nelle insalate, fresche o cotte. Per evitare l’eccessivo gusto amaro le foglie vanno raccolte prima della fioritura. In passato la radice tostata diventava un ottimo sostituto del caffè e veniva chiamato “caffè matto”. Il suo fiore è bello e di colore viola. È probabilmente una delle erbe spontanee che in passato era più impiegate in cucina. Anticamente esisteva il personaggio del “cicoriaro” che come mestiere raccoglieva nei campi questa pianta e poi la rivendeva nei mercati rionali.