28/06/2021

E’ ARRIVATO IL TARASSACO

Il Tarassaco è un erba selvatica che cresce nei prati. Ha foglie lunghe con margine dentato, da qui il nome di Dente di Leone.
Fiorisce dalla primavera fino all’autunno. I suoi fiori gialli, molto resistenti, sono amatissimi dalle api le quali ne succhiano il nettare e polline per produrne miele. Si aprono la mattina e si chiudono la sera. Alla fine della fioritura i semi si raccolgono in una delicata sfera piumosa chiamata soffione, una specie di paracadute che attraverso il vento si disperde assicurando la moltiplicazione della pianta.
Il Tarassaco è considerata una pianta depurativa per eccellenza. Conosciuta fin dal medioevo, è tra il 500 e il 600 che se ne riconoscono le proprietà curative diuretiche, antinfiammatorie e disintossicanti. La parte più ricca di virtù terapeutiche è la sua radice a fittone dalla quale, in epoche passate, si otteneva anche un surrogato del caffè.
Le foglie più giovani, più tenere e meno amare, si possono consumare anche crude in insalata insieme ai fiori sbocciati. Il Tarassaco si può consumare lessato oppure in frittate, torte salate, zuppe e minestre.