Nel centro di Parma anche la biodiversità ha trovato casa. Nei locali di quella che è stata una delle più rinomate e storiche salumerie della città, la salumeria Grisenti di borgo Giacomo Tommasini 7, da marzo 2017 c’è il Rural Market, un piccolo mercato, con annessi laboratorio e minibanco per uno spuntino al volo, dove  trovano spazio prodotti artigianali attentamente selezionati e chicche insolite, frutto dell’ostinato e appassionato lavoro di allevatori e coltivatori dell’Appennino tosco-emiliano, dediti a salvare antiche cultivar vegetali e antiche razze animali dall’oblio gastronomico, che nelle loro attività ci mettono la faccia (le foto dei loro volti ravvivano una parete del Rural Market). Dai preziosi saperi contadini, tramandati nelle famiglie, di generazione in generazione, e dalla caparbietà di uomini e donne decisi a tornare a un rapporto sincero con la natura e rispettoso della vita delle piante e degli animali, il cui benessere viene quotidianamente  tutelato, nascono prodotti straordinari, doppiamente buoni: dal punto di vista etico e dal punto di vista del gusto. Sapori ritrovati, eppure nuovi, si nascondono nel variegato paniere di chicche che fanno capolino sugli scaffali e nei banchi del Rural Market. Qualche assaggio? Il pane di grani antichi dei Lusignani, i formaggi monorazza […]